Osservatorio Ximeniano
Inizio

 Censimento delle Collezioni Scientifiche in Toscana - Aprile 2003

 

Piazza San Lorenzo, 1
50123 Firenze (FI)

tel. 055210420
e-mail ximeniano.oxf@libero.it

tipologia: Ente di ricerca o Centro di documentazione
natura giuridica: Privato - Ente ecclesiastico

Dino Bravieri, Direttore; Christian Holtz, Responsabile Scientifico e Vicedirettore

fondato nel 1756
storia: L'Osservatorio Ximeniano, fondato nel 1756 dal gesuita Leonardo Ximenes e successivamente diretto dai Padri Scolopi, è un Ente scientifico autonomo di misure e ricerca, che svolge funzioni di ricerca scientifica in campo geofisico e meteorologico. Alle prime funzioni di specola astronomica, di università locale di ingegneria idraulica e di punto di riferimento per la geodesia e la cartografia, andarono gradualmente a sostituirsi le attività di ricerca nei campi della meteorologia (1813), della sismologia (1872) e della geofisica, che vengono a tutt'oggi proseguite. Istituzione di rilevanza toscana e nazionale, l'Osservatorio da più di trent'anni fa parte della Rete Sismica dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L'opera del P. Filippo Cecchi (realizzazione dei primi sismografi a registrazione continua a livello mondiale) e quella del P. Guido Alfani hanno dato notevoli e importanti contributi allo sviluppo della sismologia in Italia.

COLLEZIONE:
Collezione Cecchi
descrizione: La raccolta comprende principalmente gli strumenti dei Padri Scolopi F. Cecchi (sismografi e sismoscopi) e G. Alfani (sismografi meccanici, fotosismografi, sismometri elettromagnetici) e costituisce un itinerario storico-didattico che illustra il cammino della sismografia dagli apparecchi dei pionieri fino ai moderni sismografi. Gli strumenti sono stati realizzati nell'Osservatorio a partire dal 1873 e utilizzati per le ricerche che vi venivano intraprese. La collezione è concepita principalmente per l'utilizzo didattico in funzione degli insegnamenti attuali (lezioni e seminari di Sismografia, Teoria dei sismografi, Fisica degli strumenti geodinamici, Sismologia). Comprende 9 complessi (sismografi), 42 strumenti sismografici, 11 avvisatori e sismoscopi.
numero reperti: 52
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo Parziale , informatico No
epoca di formazione della collezione: Secolo XIX 
datazione dei reperti: Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. Il laboratorio interno esegue restauri conservativi e funzionali. Per le strumentazioni dal 1930 sono in atto recuperi funzionali completi.
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1873
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Osservatorio Ximeniano
responsabile della collezione: Christian Holtz, Responsabile Scientifico e Vicedirettore

COLLEZIONE:
Collezione meteorologica
descrizione: La collezione è conservata nella Stazione e nel Laboratorio di Meteorologia, dove si conducono attualmente misure e ricerche sui fenomeni atmosferici. Comprende gli strumenti utilizzati nell'Osservatorio Meteorologico a partire dal 1813 (termometri, barometri, igrometri, strumentazione registrante, pluviografi, anemografi) e verrà integrata con dispositivi contemporanei. Tutti gli strumenti sono stati utilizzati - e in gran parte costruiti - nell'Osservatorio. La collezione è concepita principalmente per l'utilizzo didattico in funzione delle ricerche attuali (lezioni e seminari su Misura meteorologica, Fisica dell'atmosfera e dei fenomeni meteorologici). Comprende 8 barometri, 25 termometri, 38 strumenti registratori complessi.
numero reperti: 71
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo Parziale , informatico No
epoca di formazione della collezione: Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. Il laboratorio interno esegue restauri conservativi e funzionali. Per alcune strumentazioni è in atto un recupero funzionale completo.
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1813
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Osservatorio Ximeniano
responsabile della collezione: Renzo Macii, membro del Comitato Scientifico

COLLEZIONE:
Collezione astronomica
descrizione: La collezione si riferisce principalmente a Ximenes, Del Ricco, Canovai, Inghirami, Antonelli. Comprende strumenti utilizzati fin dalla fondazione in Osservatorio e per l'attività geodetica sul territorio toscano: cannocchiali, telescopi, teodoliti, strumenti geodetici, strumenti misti astronomici e geodetici, bussole, orologi astronomici e regolatori in genere, attrezzatura tecnica geodetica, riproduzioni di carte topografiche e geografiche nonché disegni tecnici. Parte a sé costituisce il complesso della Rotonda del Telescopio, con il grande telescopio riflettore di Tito Gonnella. L'esposizione è organizzata secondo criteri didattico-epistemologici per un approccio storico generale al settore e per illustrare come l'attività scientifica dell'Osservatorio sia sempre stata concepita con fini applicativi al territorio.
numero reperti: 58
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo Parziale , informatico No
epoca di formazione della collezione: Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. Il laboratorio di restauro interno esegue restauri conservativi e funzionali; pulizia non invasiva periodica.
epoca di acquisizione della raccolta: dal XVIII secolo
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Osservatorio Ximeniano
responsabile della collezione: Emilio Borchi, membro del Comitato Scientifico

SPAZI ESPOSITIVI
Gli strumenti sono collocati in diverse sale nello stesso contesto d'uso per il quale furono acquisiti.
superficie espositiva dedicata: 210m2
superficie espositiva condivisa: 20m2
superficie ad uso di deposito: 25m2

PERSONALE
dipendenti: 1
contrattisti: 0
volontari: 3

APERTURA
apertura al pubblico: Su richiesta
costo del biglietto: intero €0
ingressi a pagamento: 0
ingressi gratuiti: 1800
visita guidata: Si (obbligatoria)
bookshop: No
materiale informativo: Si. Opuscoli informativi su attività e storia dell'Osservatorio. Pubblicazioni, fotocopie e testi di lavoro per la didattica: approfondimenti su singoli argomenti per lezioni e seminari.

BIBLIOTECA, ARCHIVIO STORICO, FOTOTECA
Per desiderio dei curatori dell'Osservatorio, il numero dei volumi indicato non comprende i cospicui fondi librari e archivistici di carattere scientifico conservati dallo Ximeniano.
volumi biblioteca: 200
documenti archivio: 100
numero immagini: 250

LABORATORI
laboratorio fotografico:No
laboratorio di restauro:
laboratorio didattico:No

NUOVE TECNOLOGIE
utilizzo nuove tecnologie: Sì. Limitatamente alle sezioni sismologica e meteorologica, programmi per la simulazione del funzionamento degli strumenti e l'illustrazione delle loro caratteristiche.

PUBBLICAZIONI (1998-2000)
Sono in preparazione varie pubblicazioni a conclusione di ricerche, risistemazioni ostensive, allestimenti, restauri e recuperi avvenuti nel triennio.
studi e ricerche: 0
cataloghi e guide: 0
pubblicazioni informatiche: 0

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
- ALFANI, G., L'Osservatorio Ximeniano e il suo materiale scientifico, Pavia, Tip. succ. f.lli Fusi, 1910
- FERRIGHI, S., L'Osservatorio Ximeniano di Firenze, Brescia, Morcelliana, 1932
- BRAVIERI, D., L'Osservatorio Ximeniano di Firenze, Firenze, Osservatorio Ximeniano, 1985

persone intervistate: Christian Holtz, Responsabile Scientifico e Vicedirettore
data compilazione: 2/19/2002
compilatore: Carlo Triarico
Veduta dall'...
Il Gabinetto...
Sismoscopio ...

Inizio