HOME > IL MONDO GRECO
< INDIETRO | AVANTI >

2 - Il mondo greco: i giardini degli dei e dei filosofi

Nell’arido paesaggio greco i piccoli giardini erano gelosamente tramandati di generazione in generazione. Il miracolo del rinnovarsi della natura in questi orti verdeggianti fu probabilmente all’origine della precoce associazione fra il verde e l’idea del divino. Sin dai primordi della civiltą greca, i boschetti sacri fecero parte integrante del paesaggio rurale. Solo a partire dal IV-III secolo a.C. i boschetti vennero realizzati in prossimitą e all’interno delle cittą.

Luoghi ideali per la meditazione, in questi spazi verdi nascono, alla periferia di Atene, le celebri scuole filosofiche di Platone e Aristotele.

Saranno i sovrani di etą ellenistica a inserire parchi lussureggianti all’interno delle loro regge: celebre, per esempio, il Museo di Alessandria, che affiancava agli spazi per lo studio e la ricerca un giardino botanico ricco di piante e animali.


  Cratere lucano a campana a figure rosse (dettaglio)
 
  2.A - I giardini degli dei   2.B - I giardini della filosofia
 
 


 
 
  © 2007 IMSS   Piazza dei Giudici 1   50122 Firenze   ITALIA