Esposizioni online > Beautiful Minds >
  Beautiful Minds
      Premi Nobel italiani
      Da V. Panisperna all'Italia...
      G. Levi a Torino...
      Premi Nobel alla memoria
      Crediti
Premi Nobel alla memoria


Gioco del NobelIl premio Nobel ha poco più di cento anni, ma nella storia dell'uomo numerosi sono gli episodi e le persone che avrebbero meritato di essere insignite del prestigioso premio. La mostra sottolinea quali caratteristiche accomunino in particolare i premiati in questo secolo nelle varie discipline: la creatività innanzitutto, poi un ambiente favorevole e stimolante. Grazie a una miscela di questi elementi, economisti, fisici, chimici, medici, politici hanno potuto primeggiare nel passato, evidenziando meglio di altri la cultura e la creatività del popolo e del tempo cui appartenevano. Molti di questi personaggi avrebbero meritato un premio Nobel se fossero vissuti nel XX secolo; per colmare questa lacuna abbiamo voluto istituire il Premio Nobel alla memoria.

Coloro che hanno mandato le motivazioni premiate in ogni categoria hanno vinto un gioco da tavolo creato dal Museo Nobel, "Il gioco del Nobel", tradotto in italiano.


I risultati del gioco:

La commissione selezionatrice era formata da: Marco Beretta (chimica), Luciano Segreto (economia), Giovanni Paoloni (fisica), Franca Angelini (letteratura), Gilberto Corbellini (medicina e fisiologia); Arturo Colombo (pace).
 
la commissione ha laureato:

motivazione premiata:

(Mendeleev) "Perché ogni elemento della sua tavola periodica costituisce un anello di congiunzione tra il nostro corpo e il mondo esterno."

- Riccardo Rossi (Firenze)
Dmitrij Ivanovi Mendeleev  
 
 


motivazione premiata:

(Smith) "Per aver enucleato i concetti di base dell'economia capitalistica ed essere ancora oggi uno degli economisti più citati al mondo."

- Federico Ungaro (Roma)
Adam Smith  


motivazione premiata:

(Tolomeo) "Ha sistematizzato una descrizione della natura più longeva di chiunque altro con alcuni errori perdonabili."

-
Marco Sozzi (Cascina, Pisa)
Isaac Newton  


motivazione premiata:

(Dante) "Ha colto e fissato la bellezza della nostra lingua, la lingua italiana."

-
Tommaso Detti (Firenze)
Dante Alighieri  


motivazione premiata:

(Pasteur) "Contributo alla comprensione del meccanismo delle infezioni e alla lotta contro le stesse."

-
Lamberto Oldrizzi (Verona)
Louis Pasteur  


motivazione premiata:

(Francesco d'Assisi) "Francesco è l'immagine più pura della fratellanza. Francesco rinuncia a se stesso per il prossimo. Niente e nessuno ha mai fatto questo.-tranne Gesù- (certo avrei potuto votare anche Gesù, ma vedo in lui una spiritualità così forte che me lo fa allontanare un po' dal mondo terreno, anche se vedendo "the passion", qualche dubbio mi rimane. li infatti ho visto gesù uomo più che mai). Voto però San Francesco."

- Alessandro Corbelli (Verucchio, Rimini)
Francesco d'Assisi
 

  © 2004 IMSS · Piazza dei Giudici 1 · 50122 Firenze · ITALIA