Museo Richard-Ginori della Manifattura di Doccia
Inizio

 Censimento delle Collezioni Scientifiche in Toscana - Aprile 2003

 

Viale Pratese, 31
50019 Sesto Fiorentino (FI)

tel. 0554207767
fax 0554205655
e-mail museoginori@tin.it
sito web http://www.museodidoccia.it

tipologia: Museo
natura giuridica: Privato - Azienda - S.r.l.

Oliva Rucellai, Direttrice

fondato nel 1965
storia: Fu il fondatore stesso della Manifattura, Carlo Ginori, a destinare alcuni locali al pianterreno della Villa di Doccia alla raccolta di modelli, ceramiche e terre, formatasi nel primo periodo di vita della fabbrica, nata nel 1737. Nel 1896 la Ginori fu acquistata dalla Richard di Milano. I Ginori-Lisci, pur mantenendo la proprietà delle raccolte storiche, acconsentirono a lasciarle in deposito nei locali dove erano esposte fin dalle origini. Alla collezione Ginori-Lisci si aggiunsero via via nuovi oggetti di proprietà Richard-Ginori. Durante la II Guerra Mondiale le collezioni furono imballate e messe al sicuro. Nel 1950 l'intera raccolta fu notificata e venne raggiunto un accordo con la famiglia Ginori-Lisci, che riacquisì un terzo della propria raccolta, lasciando i restanti due terzi alla Società Ceramica Richard-Ginori. Nell'attuale Museo di Sesto Fiorentino, costruito appositamente e inaugurato nel 1965, è conservato il lascito Ginori, oltre a tutti gli oggetti raccolti dopo la fusione con la Richard.

COLLEZIONE:
Collezione di ceramiche e modelli
descrizione: La raccolta comprende oggetti in maiolica, porcellana e terraglia, prodotti dalla Manifattura Ginori e poi Richard-Ginori dal 1737 a oggi. Una sezione è dedicata a ceramiche prodotte da altre manifatture tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento. Sono conservati inoltre modelli in piombo, terracotta, gesso, zolfo e cera. Tra questi, sono di particolare importanza le cere, perché opere originali provenienti dalle botteghe dei due scultori tardobarocchi fiorentini Massimiliano Soldani Benzi e Giambattista Foggini.
numero reperti: 8.600 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo No , informatico No
catalogo: cartaceo Si , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. Il restauro viene eseguito presso ditte specializzate.
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1740-50
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo Richard-Ginori della Manifattura di Doccia
responsabile della collezione: Oliva Rucellai, Direttrice

SPAZI ESPOSITIVI
Il Museo è chiuso per riorganizzazione interna. L'esposizione occupa il primo piano dell'edificio (una galleria e 2 salette). Alcune vetrine e oggetti di grandi dimensioni sono esposti al piano terreno. Non accessibile ai disabili.
superficie espositiva dedicata: 1000m2
superficie espositiva condivisa: 250m2
superficie ad uso di deposito: 220m2

PERSONALE
dipendenti: 2
contrattisti: 0
volontari: 0

APERTURA
apertura al pubblico: Si
orario di apertura: merc.-sab. 10.00-13.00, 14.00-18.00
costo del biglietto: intero €6 riduzioni € 4,00; € 5,40 soci TCI; € 2,00 gruppi scolastici
ingressi a pagamento: 1000
ingressi gratuiti: 0
visita guidata: Si (su richiesta)
bookshop: Si
materiale informativo: Si. Cataloghi di mostre, pubblicazioni sulla storia del Museo. È in corso di realizzazione un depliant del Museo.

BIBLIOTECA, ARCHIVIO STORICO, FOTOTECA
L'Archivio Storico della Manifattura, conservato presso il Museo, comprende materiali databili tra l'Ottocento e gli anni Trenta del Novecento: relazioni, bilanci, cataloghi, attestati di partecipazione ad Esposizioni Internazionali, corrispondenza, oltre 5000 bozzetti e disegni. La Biblioteca raccoglie pubblicazioni dalla metà del Settecento ad oggi: testi di storia della ceramica e volumi illustrati utilizzati per le decorazioni sulle ceramiche, tra cui opere di botanica e zoologia del secolo XVIII. Il materiale fotografico riguarda in gran parte gli oggetti in ceramica della collezione, ma include anche una documentazione Alinari (fine Ottocento-primi Novecento) sulla vecchia Manifattura.
volumi biblioteca: 1800
documenti archivio: 7000
numero immagini: 50000

LABORATORI
laboratorio fotografico:No
laboratorio di restauro:No
laboratorio didattico:

NUOVE TECNOLOGIE
utilizzo nuove tecnologie: Sì. Sito Internet.

PUBBLICAZIONI (1998-2000)
Catalogo della mostra "Porcellane italiane della Collezione del Museo di Doccia"; monografia sulla produzione Richard-Ginori di maioliche disegnate da Giò Ponti.
studi e ricerche: 1
cataloghi e guide: 1
pubblicazioni informatiche: 0

ANNOTAZIONI
Il Museo ha connotati prevalentemente storico-artistici.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
- BUTI, S., La Manifattura Ginori, Firenze, Olschki, 1990
- LIVERANI, G., Il Museo delle Porcellane di Doccia, Milano, Richard-Ginori, 1967
- BOCCIA, L.G., Il Museo Richard Ginori a Sesto Fiorentino, «Antichità Viva», IV (1965), 2, pp. 9-17
- GINORI LISCI, L., La Porcellana di Doccia, Milano, Electa, 1964

persone intervistate: Oliva Rucellai, Direttrice
data compilazione: 13/09/2002
compilatore: Donato Monaco + LM
La sede del ...
Vassoio ovale.
Vaso.

Inizio