Istituto e Museo di Storia della Scienza
Inizio

 Censimento delle Collezioni Scientifiche in Toscana - Aprile 2003

 

Piazza dei Giudici, 1
50122 Firenze (FI)

tel. 055265311
fax 0552653130
e-mail imss@imss.fi.it
sito web http://www.imss.fi.it

tipologia: Museo
natura giuridica: Privato - Ente morale

Ginolo Ginori Conti, Presidente; Paolo Galluzzi, Direttore

fondato nel 1927
storia: Istituito nel 1927 dall'Università di Firenze, che gli conferì le raccolte di strumenti medicei e lorenesi, il Museo fu aperto nel 1930. Le sue collezioni sono considerate tra le più rilevanti al mondo. Negli anni è stata ampliata l'attività dell'Istituto, che si è dotato di un'eccellente biblioteca di ricerca. Intensa l'attività editoriale, con produzione di opere a stampa e iniziative di avanguardia nel campo multimediale. L'ente assolve due funzioni: quella di Istituto di ricerca e quella di Museo di conservazione e valorizzazione. Per statuto si occupa della tutela e salvaguardia del patrimonio scientifico nazionale.

COLLEZIONE:
Collezione Medicea
descrizione: Strumenti matematici, ottici e astronomici tra Cinquecento e primo Settecento. La raccolta comprende astrolabi, quadranti, orologi notturni e solari, compassi, macchine calcolatrici e altro. Di particolare rilievo i due cannocchiali originali di Galileo, gli unici superstiti, e gli strumenti in vetro dell'Accademia del Cimento (1657-67). Sono presenti anche pezzi di epoca più antica, come il globo celeste arabo datato 1080 (il più antico esistente al mondo). È la collezione di strumenti dell'età rinascimentale e della Rivoluzione scientifica più importante a livello internazionale.
numero reperti: 1.500 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico Si
catalogo: cartaceo Si , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII 
datazione dei reperti: Medioevo Secolo XIV Secolo XV Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII 
attività di restauro: Sì. Manutenzione ordinaria quotidiana: gli oggetti sono periodicamente controllati e restaurati. Nel caso in cui necessitino di restauri esterni, si ricorre a fondi del Museo, di sponsor privati e pubblici (Stato Italiano e Unione Europea).
epoca di acquisizione della raccolta: 1930
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Università di Firenze e Istituto e Museo di Storia della Scienza
responsabile della collezione: Mara Miniati, Vicedirettrice

COLLEZIONE:
Collezione Lorenese
descrizione: Comprende apparecchi di Fisica sperimentale, Chimica, Farmacia, Medicina, Elettrostatica, Meccanica e Pneumatica, realizzati tra Settecento e Ottocento. Gran parte di questa collezione fu esposta nel Museo di Fisica e Storia Naturale fondato dal Granduca di Toscana Pietro Leopoldo nel 1775.
numero reperti: 2.500 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico Si
catalogo: cartaceo Si , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XVIII Secolo XIX 
datazione dei reperti: Secolo XVIII Secolo XIX 
attività di restauro: Sì. Manutenzione ordinaria quotidiana. Tutti gli oggetti vengonoperiodicamente controllati e restaurati; se necessario, il restauro è eseguito con fondi del Museo, di sponsor privati o fondi pubblici (Stato Italiano e Unione Europea).
epoca di acquisizione della raccolta: 1930
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Università di Firenze e Istituto e Museo di Storia della Scienza
responsabile della collezione: Mara Miniati, Vicedirettrice

COLLEZIONE:
Donazioni
descrizione: Le donazioni comprendono strumenti diversi, orologi meccanici, biciclette, macchine da scrivere, calcolatrici e altro. Se coerenti con le collezioni medicea e lorenese, anche gli strumenti donati entrano a far parte dell'esposizione permanente. Altrimenti, inventariati e catalogati, gli oggetti sono abitualmente conservati in deposito e occasionalmente esposti in mostre temporanee.
numero reperti: 600 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Tecnico-Scientifica e Industriale
inventario: cartaceo Si , informatico Si
catalogo: cartaceo Parziale , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XX 
datazione dei reperti: Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. Manutenzione ordinaria quotidiana. Tutti gli oggetti vengono controllati e restaurati; se necessario, il restauro è eseguito con fondi del Museo, di sponsor privati o fondi pubblici (Stato Italiano e Unione Europea).
epoca di acquisizione della raccolta: 1930
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Istituto e Museo di Storia della Scienza
responsabile della collezione: Mara Miniati, Vicedirettrice

SPAZI ESPOSITIVI
Il Museo occupa due piani di Palazzo Castellani: al primo piano (11 sale) è esposta la Collezione Medicea, al secondo (10 sale) la Collezione Lorenese.
superficie espositiva dedicata: 700m2
superficie espositiva condivisa: 0m2
superficie ad uso di deposito: 120m2

PERSONALE
dipendenti: 27
contrattisti: 24
volontari: 12

APERTURA
apertura al pubblico: Si
orario di apertura: Ottobre- maggio: lun., mer.-sab. 9.30-17.00; mart. 9.30-13.00; seconda dom. del mese 10.00-13.00. Giugno-settembre: lun., mer.-ven. 9.30-17.00; mart. e sab. 9.30-13.00; ultimo gio.di giu. e ago., primo gio. di lug. e sett. 21.00-23.00
costo del biglietto: intero €6,5 riduzioni € 4,00 gruppi, sotto 18 e oltre 65 anni; € 3,00 scuole 7-15 anni; gratuito sotto 6 anni
ingressi a pagamento: 60000
ingressi gratuiti: 6000
visita guidata: Si (su richiesta)
bookshop: No
materiale informativo: Si. Catalogo generale del Museo, cataloghi delle singole collezioni, guide e depliant.

BIBLIOTECA, ARCHIVIO STORICO, FOTOTECA
La biblioteca comprende una sezione antica e una moderna. La prima conserva le preziose edizioni dei fondi Mediceo-Lorenese, Rari, Geologia. La seconda comprende fondi speciali e sezioni particolari (Galileiana, Museologia, Esposizioni), oltre a numerosi periodici, manoscritti e la collezione "Landmarks of science". L'Archivio storico comprende le filze relative all'Imperiale Regio Museo di Fisica e Storia Naturale (1780-1880), l'archivio Congressi degli Scienziati Italiani (1839-62), nonché archivi donati da medici e scienziati.
volumi biblioteca: 110000
documenti archivio: 7500
numero immagini: 40000

LABORATORI
Il laboratorio di restauro svolge un'attività quotidiana di manutenzione ordinaria degli strumenti. Ha due addetti, che si occupano del restauro degli strumenti di legno e di metallo e collaborano con restauratori esterni per il restauro dei manufatti in carta, vetro, avorio e cera.
laboratorio fotografico:
laboratorio di restauro:
laboratorio didattico:No

NUOVE TECNOLOGIE
utilizzo nuove tecnologie: Sì. Ipertesti, cataloghi multimediali, sistemi informativi, CD Rom, Catalogo informatico della biblioteca, inventari e cataloghi informatizzati, sito Internet.

PUBBLICAZIONI (1998-2000)
Collane: "Cataloghi di strumenti", "Biblioteca della Scienza Italiana", "Biblioteca di Nuncius. Studi e Testi", "Archivio della Corrispondenza degli Scienziati Italiani". L'Istituto pubblica dal 1976 la rivista «Nuncius. Annali di Storia della Scienza».
studi e ricerche: 30
cataloghi e guide: 3
pubblicazioni informatiche: 3

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
- MINIATI, M. (a cura di), Museo di Storia della Scienza. Catalogo, Firenze, Giunti, 1991
- Catalogo degli strumenti del Museo di storia della scienza, Firenze, Olschki, 1954
- RIGHINI BONELLI, M.L., Il Museo di storia della scienza a Firenze, Milano, Electa, 1968
- BOFFITO, G., Gli strumenti della scienza e la scienza degli strumenti, Firenze, Libreria Internazionale Seeber, 1929 (rist. Roma, Multigrafica, 1982)
- BARONCELLI, G. - BUCCIANTINI, M., Per una storia delle istituzioni storico-scientifiche in Italia: l'Istituto e Museo di storia della scienza di Firenze, «Nuncius», V (1990), 2, pp. 5-52
- VAN HELDEN, A., Catalogue of early telescopes, Firenze, Giunti, 1999 ("Cataloghi di raccolte scientifiche", IV)

persone intervistate: Mara Miniati, Vicedirettrice; Franca Principe, Laboratorio fotografico; Patrizia Ruffo, Catalogo manoscritti; Elena Montali, Segreteria; Stefano Casati, Direttore biblioteca; Carlo Triarico, Borsista
data compilazione: 15/12/2001
compilatore: Angela Bandinelli
Palazzo Cast...
Orologio sol...
Cannocchiali...
Termometri "...
Sala di Mecc...

Inizio