Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Mineralogia e Litologia
Inizio

 Censimento delle Collezioni Scientifiche in Toscana - Aprile 2003

 

Via G. La Pira, 4
50121 Firenze (FI)

tel. 0552757537 / 055216936
fax 0552757455
e-mail musminfi@unifi.it
sito web http://www.unifi.it/unifi/msn

tipologia: Museo
natura giuridica: Pubblico - Ente statale - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Piergiorgio Malesani, Commissario del Museo

fondato nel 1880
storia: Nel 1775, per volontà del Granduca Pietro Leopoldo di Lorena, fu aperto a Firenze l'Imperial Regio Museo di Fisica e Storia Naturale. Conservava, in origine, strumenti scientifici di Fisica e collezioni naturalistiche, tra cui quelle di minerali, rocce, gemme e pietre lavorate, raccolte dai Medici fin dalla prima metà del Cinquecento. Nel 1878 la Sezione di Mineralogia e Geologia del Museo fu trasferita, dalla sede storica di via Romana, nell'attuale di via La Pira, dove fu istituito nel 1880 il Museo e Laboratorio di Mineralogia, che nel 1925 raggiunse un'estensione di circa 2.000 mq. Da allora, nonostante il costante incremento delle collezioni, ha subito un continuo ridimensionamento degli spazi espositivi, fino ad arrivare ai 220 mq attuali. La consistenza numerica dei campioni (circa 50.000) e l'alto valore scientifico e storico delle collezioni ne fanno uno dei più importanti musei in ambito internazionale.

COLLEZIONE:
Collezione generale
descrizione: Raccoglie campioni di tutte le classi di minerali provenienti da tutto il mondo. Particolarmente rappresentate sono le località dell'Impero Austro-Ungarico e italiane. La raccolta comprende inoltre campioni provenienti da località estrattive non più attive, pezzi unici per valore scientifico ed aspetto estetico, meteoriti storiche e recenti, con relativa documentazione, cristalli di notevoli dimensioni, come il topazio di 151 kg, il berillo acquamarina di 98 kg, pepite, gemme naturali e sintetiche. La collezione viene continuamente arricchita con l'acquisizione di nuovi campioni.
numero reperti: 43.000 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Naturalistica
inventario: cartaceo Parziale , informatico Parziale
catalogo: cartaceo Parziale , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Preistoria 
attività di restauro: No
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1880
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Mineralogia e Litologia
responsabile della collezione: Giuseppe Mazzetti, Coordinatore generale tecnico

COLLEZIONE:
Collezione delle pietre lavorate
descrizione: La collezione comprende coppe, tabacchiere, tazze, vasetti e altri oggetti, di manifattura essenzialmente italiana ed europea, provenienti dalle collezioni granducali. Spiccano, fra gli altri, la "navicella" e il bicchiere in quarzo ialino, due testine di cane (una in onice e una in ametista) di origine azteca, un vasetto con coperchio in talco. Ogni oggetto è corredato da notizie storiche d'archivio. È in fase di pubblicazione un CD Rom con informazioni sui pezzi più significativi della collezione.
numero reperti: 500 circa
stato di conservazione: Buono
area disciplinare: Naturalistica - Storico-Artistica
inventario: cartaceo Si , informatico Si
catalogo: cartaceo Si , informatico Si
epoca di formazione della collezione: Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII 
datazione dei reperti: Antichità Secolo XV Secolo XVI Secolo XVII Secolo XVIII 
attività di restauro: No
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1880
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Mineralogia e Litologia
responsabile della collezione: Giuseppe Mazzetti, Coordinatore generale tecnico

COLLEZIONE:
Collezione Giovanni e Ottaviano Targioni Tozzetti
descrizione: Collezione geo-mineralogica con reperti provenienti dall'Italia e dal Centro Europa. È stata costituita da Giovanni Targioni Tozzetti a partire dalla collezione di Pier Antonio Micheli nella seconda metà del Settecento, poi rimaneggiata dal figlio Ottaviano. La collezione è corredata da 12 volumi manoscritti con la descrizione dettagliata di ogni esemplare, la località di provenienza e notizie sull'acquisizione. Riveste particolare importanza storica per lo studio delle Scienze della Terra, in quanto formatasi in un momento di evoluzione della disciplina. È tuttora in fase di studio.
numero reperti: 7.000 circa
stato di conservazione: Discreto
area disciplinare: Naturalistica
inventario: cartaceo No , informatico No
catalogo: cartaceo Si , informatico Parziale
epoca di formazione della collezione: Secolo XVIII Secolo XIX 
datazione dei reperti: Preistoria 
attività di restauro: No
epoca di acquisizione della raccolta: dal 1880
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Mineralogia e Litologia
responsabile della collezione: Giuseppe Mazzetti, Coordinatore generale tecnico

SPAZI ESPOSITIVI
Un unico salone di passaggio con vetrine. L'esposizione è organizzata in sezioni (didattica, sistematica, regionale, gemme, collezione elbana). Accessibile ai disabili.
superficie espositiva dedicata: 0m2
superficie espositiva condivisa: 220m2
superficie ad uso di deposito: 300m2

PERSONALE
dipendenti: 13
contrattisti: 0
volontari: 0

APERTURA
apertura al pubblico: Si
orario di apertura: lun.-ven. 9.00-13.00
costo del biglietto: intero €0
ingressi a pagamento: 0
ingressi gratuiti: 5550
visita guidata: Si (su richiesta)
bookshop: No
materiale informativo: Si. Guida al Museo, guide di collezioni specifiche.

BIBLIOTECA, ARCHIVIO STORICO, FOTOTECA
La biblioteca conserva cataloghi a partire dalla fine del Settecento, diari di raccolta, nonché volumi antichi. Sono presenti anche i cataloghi della collezione Targioni Tozzetti e gli elenchi originali delle varie collezioni acquisite.
volumi biblioteca: 20000
documenti archivio: 520
numero immagini: 200

LABORATORI
laboratorio fotografico:No
laboratorio di restauro:No
laboratorio didattico:No

NUOVE TECNOLOGIE
utilizzo nuove tecnologie: Sì. Applicazione multimediale con informazioni sulla storia del Museo e sulle collezioni principali, consultabile in un punto informativo. Sito Internet. In preparazione CD Rom sulla collezione di pietre lavorate.

PUBBLICAZIONI (1998-2000)
Varie pubblicazioni scientifiche e storico-scientifiche, CD Rom.
studi e ricerche: 20
cataloghi e guide: 0
pubblicazioni informatiche: 3

ANNOTAZIONI
Dei 13 dipendenti indicati, 5 sono impiegati nella Sezione, altri 8 sono amministrativi del Museo di Storia Naturale.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
- GRATTAROLA , G., Guida e pianta del Museo e Laboratorio di Mineralogia, Firenze, Le Monnier, 1881
- CAROBBI, G., Un secolo di attività mineralogica a Firenze (1870-1970), «Atti dell'Accademia Toscana di Scienze e Lettere La Colombaria», Firenze, Olschki, 1972
- CIPRIANI, C., Il Museo di Mineralogia e Litologia, «Atti della Società Leonardo da Vinci», 1975, 6, pp. 51-63
- AA.VV., I musei scientifici a Firenze. Problemi di restauro e ricomposizione museale. Parte seconda, Firenze, Alinea, 1981

persone intervistate: Giuseppe Mazzetti, Coordinatore generale tecnico; Luisa Poggi, Conservatrice
data compilazione: 05/11/2001
compilatore: Donato Monaco
Veduta d'ins...
Geodi di ame...
Collezione C...
Gemme della ...

Inizio