Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Botanica
Inizio

 Censimento delle Collezioni Scientifiche in Toscana - Aprile 2003

 

Via G. La Pira, 4
50121 Firenze (FI)

tel. 0552757462
fax 055289006
e-mail musbot@unifi.it
sito web http://www.unifi.it/msn/

tipologia: Museo
natura giuridica: Pubblico - Ente statale - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Piergiorgio Malesani, Commissario del Museo; Mauro Raffaelli, Responsabile della Sezione

fondato nel 1842
storia: Il Museo fu istituito da Filippo Parlatore nel 1842, come sezione dell'Imperiale Regio Museo di Fisica e Storia Naturale di Firenze. Contestualmente alla creazione dell'Erbario Centrale Italiano, l'ente poté acquisire importanti collezioni botaniche (quale l'Erbario Webb, pervenuto nel 1854). Alla fine dell'Ottocento il Museo fu trasferito nei locali di via La Pira, dove si arricchì di nuove acquisizioni (Erbario Beccari della Malesia e Erbario Libico). Attualmente il Museo Botanico è il primo in Italia, tanto per la mole delle collezioni (circa 4 milioni di campioni), quanto per il loro valore scientifico.

COLLEZIONE:
Collezione degli erbari
descrizione: Comprende: Herbarium Centrale Italicum (sezione fanerogamica e crittogamica, 3.600.000 reperti in tutto), Erbario Webb (300.000 reperti), Erbario Beccari della Malesia (16.000 reperti), Erbario Micheli-Targioni Tozzetti (19.000 reperti), Erbari storici (Cesalpino, Merini e altri: 2.000 reperti). La collezione è aperta a nuove acquisizioni.
numero reperti: 4.000.000 circa
stato di conservazione: Discreto
area disciplinare: Naturalistica
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo Si , informatico Parziale
epoca di formazione della collezione: Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. L'attività di preparazione e cura degli erbari è affidata al personale interno.
epoca di acquisizione della raccolta: XIX secolo
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Botanica
responsabile della collezione: Piero Cuccuini, Chiara Nepi, Conservatori

COLLEZIONE:
Collezione di cere botaniche
descrizione: La collezione comprende modelli di piante complete e di frutti a grandezza naturale (466 reperti, di cui una piccola parte realizzata in gesso o cartapesta) e preparati su tavola riguardanti l'anatomia, la fisiologia e la patologia vegetale (38 tavole). Comprende anche quadri del Sei-Settecento di soggetto botanico del pittore mediceo Bartolomeo Bimbi e di Filippo Napolitano, oltre a copie settecentesche delle opere del Bimbi (circa 50 quadri).
numero reperti: 550 circa
stato di conservazione: Discreto
area disciplinare: Naturalistica
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo No , informatico Parziale
epoca di formazione della collezione: Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX 
datazione dei reperti: Secolo XVII Secolo XVIII Secolo XIX 
attività di restauro: Sì. L'attività di restauro è affidata all'Opificio delle Pietre Dure e ad altri laboratori esterni.
epoca di acquisizione della raccolta: XIX secolo
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Botanica
responsabile della collezione: Chiara Nepi, Conservatrice

COLLEZIONE:
Collezione botanica
descrizione: La collezione comprende la palinoteca (400 reperti in provetta e preparati microscopici), la xiloteca (7.000 reperti), la carpoteca (16.000 reperti a secco e in alcool), la spermoteca (240 reperti in provette), oltre a fossili vegetali (10.000 reperti circa).
numero reperti: 33.640
stato di conservazione: Discreto
area disciplinare: Naturalistica
inventario: cartaceo Si , informatico No
catalogo: cartaceo Parziale , informatico No
epoca di formazione della collezione: Secolo XIX Secolo XX 
datazione dei reperti: Preistoria Secolo XIX Secolo XX 
attività di restauro: Sì. L'attività di preparazione è interna.
epoca di acquisizione della raccolta: XIX secolo
titolarità della raccolta: proprietà
ente proprietario: Museo di Storia Naturale dell'Università degli Studi di Firenze - Sezione di Botanica
responsabile della collezione: Chiara Nepi, Conservatrice

SPAZI ESPOSITIVI
Lo spazio espositivo è condiviso con altre attività, come uffici e laboratori.
superficie espositiva dedicata: 0m2
superficie espositiva condivisa: 300m2
superficie ad uso di deposito: 950m2

PERSONALE
dipendenti: 8
contrattisti: 4
volontari: 0

APERTURA
apertura al pubblico: Su richiesta
costo del biglietto: intero €0
ingressi a pagamento: 0
ingressi gratuiti: 0
visita guidata: Si (su richiesta)
bookshop: No
materiale informativo: Si. Guida informativa per gli insegnanti che accompagnano le scolaresche.

BIBLIOTECA, ARCHIVIO STORICO, FOTOTECA
La biblioteca consiste in un fondo librario consultabile di 1.800 volumi, 9.000 documenti di miscellanea e varie riviste. L'archivio conserva, tra l'altro, le oltre 4.000 tavole che costituiscono l'iconografia di Adriano Fiori. La fototeca conserva immagini di varia natura, metà delle quali digitalizzate: tra queste, i circa 2.700 pezzi della collezione di lastre.
volumi biblioteca: 1800
documenti archivio: 16000
numero immagini: 37000

LABORATORI
laboratorio fotografico:
laboratorio di restauro:
laboratorio didattico:No

NUOVE TECNOLOGIE
utilizzo nuove tecnologie: Sì. Applicazione multimediale a disposizione del pubblico in una postazione all'interno del Museo.

PUBBLICAZIONI (1998-2000)
Pubblicazioni sulle collezioni e sulle attività di ricerca effettuate dal Museo.
studi e ricerche: 25
cataloghi e guide: 2
pubblicazioni informatiche: 0

ANNOTAZIONI
Il Museo ha riaperto al pubblico (solo scolaresche) nel 2001. Nel periodo gennaio-aprile 2002 è stato visitato da 21 classi, per un totale di circa 400 persone. Il biglietto comprende una lezione sulla costituzione di un erbario e costa € 31,00 a classe.

BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE
- MOGGI, G., Una visita al Museo Botanico dell'Università di Firenze, Sezione Botanica del Museo di Storia Naturale, Firenze, Tip. Il Sedicesimo, 1985
- MOGGI, G., Botanical collections in Florence from their origin to the present day, «Webbia», 48 (1993), pp. 35-60
- CUCCUINI, P. - NEPI, C., Herbarium Centrale Italicum (the Phanerogamic section): The Genesis and Structure of a Herbarium, Firenze, Tip. Giorgi & Gambi, 1999

persone intervistate: Chiara Nepi, Piero Cuccuini, Conservatori
data compilazione: 19/06/2003
compilatore: Laura Celli + LM
L'Erbario Webb.
Modelli di p...
Cere botaniche.

Inizio